mercoledì 16 febbraio 2011

Peschine dolci metodo del guscio


Ho preparato di nuovo  le peschine dolci.
Le avevo già fatte, ma non avevo usato i gusci delle noci. Me ne aveva parlato Sergio una sera a cena tra amici e mi aveva incuriosito. Nei giorni scorsi, quando mangiavamo le noci, ho tenuto da parte i gusci che abbiamo aperto a metà con un coltello.
La prima volta ho fatto le peschine riempiendole di Nutella. Questa volta ho fatto la crema pasticcera piuttosto soda. Naturalmente ho tolto la pellicina dai tuorli delle uova.
Non far caso alla lunghezza di ciò che ho scritto. Avrei potuto omettere gli ingredienti della crema soda e la preparazione. Se hai la tua ricetta preferita va benissimo.

Ingredienti per la pasta frolla (circa 8 peschine dolci) :

250 g di farina
90 g di zucchero
90 g di burro a temperatura ambiente
1 cucchiaino scarso di strutto
12 g di latte intero fresco
5 g di miele d’acacia
la punta di cucchiaino di sale
6 g di lievito chimico
1 uova

Per la crema pasticcera soda:

500 g di latte intero fresco
la scorza di mezzo limone non trattato
4 tuorli d’uovo possibilmente biologici a temperatura ambiente
minimo 100 g /massimo 125 g di zucchero
50 g di maizena (o farina)
4 cucchiaini di burro fuori frigorifero (facoltativo)
un pizzico di sale

Per la bagna:

Alchermes
Zucchero semolato

16 gusci di noce a metà unti di burro

Preparazione:

Per la pasta frolla
Fai la fontana, metti al centro tutti gli ingredienti, ad eccezione del lievito chimico, e batti il tutto fino ad ottenere una crema, coprirla con la farina e spargi sopra il lievito chimico setacciandolo. Introduci la spatola sotto l'impasto e sollevalo scuotendolo, per distribuire il lievito chimico e fare assorbire la farina. Non lavorare con le mani, ma solo con la spatola dal basso verso l'alto, cercando di non eccedere nei movimenti.
Avvolgi l'impasto nella pellicola e metti in frigorifero per 30 minuti.

Per la crema


Versa il latte in un pentolino con la parte gialla della scorza di limone  e porta a bollore; togli la pentola dal fuoco e lascia in infusione per circa 30 minuti poi filtra in una pentola.
Lavora i tuorli con lo zucchero senza montare il composto unisci la maizena setacciata e amalgama il tutto con cura. Versa il composto di tuorli, zuccheri e maizena, nel latte e mescola bene.
Rimetti la pentola sul fuoco molto dolce e, mescolando di continuo con una frusta, porta a cottura la crema senza smettere di mescolare fino a quando non raggiungerà la giusta consistenza. Una volta cotta versala in un recipiente di vetro e mescola in modo da far scendere la temperatura. Aggiungi il burro e mescola in modo da scioglierlo.
Lascia intiepidire la crema avendo cura di mescolarla di tanto in tanto. Metti della pellicola a contatto in modo da evitare la formazione della pellicina sulla crema.

Se vuoi o se hai bambini, fai evaporare l'alcol dall'Alchermes bollendolo per qualche minuto in un pentolino, altrimenti salta questo passaggio.


Con l'impasto fai delle palline di circa 30 grammi. Copri i gusci con la pasta premendo delicatamente. Aiutati con le mani per modellare le cupole.
Disponile in una teglia ben distanziate e cuocile a 180° per circa 10-15 minuti (devono restare chiare).
Quando sono ancora calde togli delicatamente il guscio.


Metti il ripieno nell'incavo e accoppiale.
Bagnale con l'Alchermes e cospargile di zucchero semolato.

13 commenti:

  1. Le voglio provare, mi piacciono tantissimo!!!

    RispondiElimina
  2. Originale questa ricetta con i gusci delle noci... che delizia... una tira l'altra! Le foto sono stupende come sempre!!! Un bacione, buona giornata!

    RispondiElimina
  3. Ma che bel blog che scopro, complimenti!!! Queste pesche le avevo viste e vorrei tanto farle anche io ma qui non trovo l'alchermes. Mi godo le tue, devono essere ottime!! :)

    RispondiElimina
  4. ma che belleeeeeeeeeeeee e sopratutto che buone!

    RispondiElimina
  5. Un ricetta che mi piace davvero tanto, come del resto tutte le altre che prepari ^_^

    Buona giornata

    RispondiElimina
  6. ecco, un altro grande classico che non ho ancora mai provato a fare! sono bellissime le foto *____* e sicuramente buoni i dolcetti :)

    RispondiElimina
  7. che bella idea quella di utilizzare i gusci delle noci e che splendide foto! a presto

    RispondiElimina
  8. bravissima Barbara!!
    io le adoro le peschine, quando ho tempo, molto tempo, le faccio ma di solito faccio le palline che poi svuoto, così mi sembra più semplice!
    grazie per le foto esplicative perfette e magari, fanne rotolare una verso Bologna...

    RispondiElimina
  9. Mentre vi rispondo immagino che la maggior parte di voi stia dormendo... forse tutte :)
    Io sto dormendo in piedi, ma prima di andare tra le braccia di Morfeo un salutino.

    ♥ Ciao Pamela :) Anche a noi sono piaciute tanto, in particolare questa versione con la crema. Il merito è delle sorelle Simili.

    ♥ Ciao Sara, pensa che è un metodo casalingo che usavano le nonne... almeno ho saputo così.
    Con questa versione più che peschine vengono fuori pesche dolci. Quindi una basta!

    ♥ Grazie kristel :)
    Vengono buonissime anche bagnate nel caffè... va beh, non saranno rosse, ma che importa?
    Sai che stavo pensando di fare l'Alchermes in casa?! Quasi quasi cerco gli ingredienti.

    ♥ Grazieeeee ely! :D

    ♥ Grazie Letizia! Di solito piace tanto anche ai bambini, del resto l'alcol dell'Alchermes può essere evaporato.
    Buongiorno per tutto il giorno a te!

    ♥ Ciao Alice! Sono buonissimi e il merito, come ho detto sopra, non è mio... ho solo copiato le Simili ;)

    ♥ Ciao Fausa! Anch'io l'ho trovata geniale anche perchè i dolci vengono grossi come le pesche e piene di crema! :p

    ♥ Ciao Mirka, anch'io facevo come te, ma in questo modo non si perde tempo a scavare, non mi ritrovo con un mucchio di bricciole e vengono più riempite di crema e/o crema al cioccolato...
    Sono finiteeee! Figurati se superavano le 24 ore... qua siamo tutti baghini (maiali in dialetto romagnolo ;)

    Felice giornata a tutte!

    RispondiElimina
  10. Divine,fanno una voglia incredibile!!!
    Buona serata Francesca

    RispondiElimina
  11. Ciao Francesca! Grazie :-*
    Noi la voglia ce la siamo tolta ;)

    RispondiElimina
  12. come ne vorrei una!!!!!!!!!! :((

    RispondiElimina
  13. Anch'io perchè son finiteee!:((

    RispondiElimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover