mercoledì 18 gennaio 2017

Caciù dolci di ricotta, marchigiani


Un'altra ricetta dei ricordi. I caciù dolci di ricotta li andavamo ad acquistare in un forno di Monte San Giusto (Macerata), per portarceli a Rimini, insieme ad altri tipici prodotti marchigiani.
Questa ricetta me l'ha regalata mia cugina Lorella. Gliel'ha passata mia zia Maria, marchigiane D.O.C.!
Sono ancor più buoni di quelli che mangiavo e non sono l'unica a dirlo. Mia mamma, originaria del paese, dice che sono speciali. Piccole modifiche alla ricetta originale, ma niente di che, ad esempio ho aggiunto il sale e i semi di vaniglia.

Grazie di cuore ad entrambe!

Ingredienti per 11 caciù di 12 cm. di diametro

per la frolla:

300 g farina
100 g  zuccherosemolato o di canna grezzo
120 g burro di centrifuga
un uovo intero e un tuorlo ( metti da parte l'albume)
la scorza di limone edibile di mezzo limone grattugiato
una presa di sale

per la farcia:

300 g ricotta di ricotta asciutta
2 tuorli d’uova medie bio
70-80 g di zucchero a velo o di canna grezzo
mezzo cucchiaino scarso di cannella
una punta di cucchiaino di noce moscata
la scorza di limone edibile di mezzo limone grattugiato
rum q.b. (io aroma al rum)
semi di stecca di vaniglia (facoltativo)
una presa di sale

Preparazione:

Metti la farina e un pizzico di sale a fontana e aggiungendo il burro freddo di frigo tagliato a pezzetti (meglio se sono piccolissimi in modo da evitare di lavorarlo troppo nella successiva fase).
Sfrega velocemente il burro e la farina con la punta delle dita Non sfregare il burro da solo altrimenti si scalda e scioglie.
Appena diventa simile ad uno sfarinato, fai una fontana e metti al centro le uova e lo zucchero a velo (oppure sbatti velocemente tuorli e zucchero in una ciotola quindi unisci il composto alla farina e burro). Aggiungi la scorza grattugiata del limone.
Con una forchetta batti i tuorli con lo zucchero, senza unire inizialmente la farina.
Aiutandoti sempre con la forchetta, unisci tutto.
Con una spatola aprila e separala, strisciandola sul tavolo fai assorbire la farina alle uova. Non ammassarla ma separala continuamente finché la farina sarà stata assorbita. Sempre con la spatola compattala premendola sul tavolo, dividila a metà e sovrapponila, compattala di nuovo, poi dividila per altre 2-3 volte. Non la menare!
Se fosse troppo secco aggiungi 3 cucchiai d’acqua fredda.
Fai rotolare l’impasto sulla spianatoia aiutandoti con il palmo della mano. Non stringerla nel pugno ed evita di impastare.
Avvolgi il panetto nella pellicola e mettilo in frigo per almeno un’ora.
In una terrina metti gli ingredienti (a parte il rum) che servono per il ripieno e mescola bene con una frusta. Infine aggiungi il rum che serve per una consistenza morbida.
Metti a riposare in frigo.
Quando tirerai fuori l'impasto della frolla dal frigo, sarà piuttosto duro. Dai dei colpi con il mattarello fino ad appiattirlo per quanto possibile. A questo punto è pronto per essere utilizzato.
Stendilo dello spessore di una moneta da 2 euro. Per facilitare l’operazione metti l’impasto tra due fogli di carta da forno. Farcisci con il ripieno e chiudi bene a metà come se fosse un calzone (usa i rebbi di una forchetta) . Sbatti l’albume avanzato e spennella la superficie. Inforna a 180° per circa 25 minuti.
Pin It button on image hover