mercoledì 29 febbraio 2012

Pane casereccio


Mi sono divertita! Finalmente ho provato a fare il pane con la pasta madre. Certo è che ho dovuto programmare i tempi. Tuttavia, ora che lo sto assaggiando, ne è valsa la pena.
Ha un sapore rustico ed è profumatissimo!

Ingredienti:

200 g pasta madre
200 g semola di grano duro rimacinata
200 g farina manitoba
100 g farina “0” (ho usato la tipo 1 macinata a pietra)
330/350 g circa di acqua (dipende dalla farina usata)
1 cucchiaino di malto d'orzo
1 cucchiaino scarso di sale (se ti piace saporito puoi metterne 2)

Preparazione:

Lunedì
Ore 15:00 - Rinfresca la pasta madre. Mettila in un contenitore di vetro.
Copri con la pellicola trasparente bucherellata. Lasciala a temperatura ambiente per circa 3 ore. Quella in eccesso (te ne serve 200 grammi) mettila da parte per un’altra volta.
Ore 18:30 - Setaccia e miscela le farine.
In un contenitore grande metti il lievito con parte dell’acqua dove avrai sciolto il malto.
Sciogli il lievito con una forchetta o con le dita.
Incorpora la miscela di farine  e aggiungi l’acqua necessaria.
Unisci il sale. Rovescia l’impasto in una spianatoia e lavoralo fino a quando lo sentirai liscio ed elastico. 

Ungi il contenitore pulito e adagia l'impasto, coprendolo con un canovaccio. Metti in frigorifero per 18/23 ore.

 
Martedì
Ore 17:30 - Togli l’impasto dal frigorifero e lascialo a temperatura ambiente per circa 1 ora.
Ore 18:30  - Infarina il tavolo da lavoro, versa l'impa­sto, aggiungi un po' di farina, stendilo, quindi ripiega i lati verso il centro forman­do una busta.
Copri con la pellicola trasparente e lascia riposare l'impasto per 15 minuti.
Infarina un canovaccio con la semola. Quindi adagia l'impasto ribaltandolo, in modo che le pieghe chiuse siano sotto.
Cospargi semola e avvolgilo nel canovaccio infarina­to e lascia lievitare per 3 ore.
Ore 21:10
Mezz'ora prima del termine di lievitazio­ne accendi il forno a 240 gradi.
Prendi l'impasto e adagialo sulla teglia infarinata. 
Con un coltello affilato crea dei tagli a piacere. Inforna per circa 30 mi­nuti, ma dipende dal forno … deve avere un bel colore dorato. 
Toglilo dalla teglia e adagialo nella gri­glia del forno e lascialo cuocere per altri 10-15 minuti, an­che qui dipende dal forno .
Sfornalo, avvolgilo nel canovaccio e la­scialo raffreddare.

14 commenti:

  1. Finalmente... stavo aspettando le tue prime soddisfazioni con il lievito madre... che meraviglia! Bellissimo il pane e splendida la foto! Bravissima Barbara! Buona giornata ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, ci ho messo un po', anche perchè ho poco tempo. E' buonissimo!Peccato che ho un forno micidiale... di certo cuoce!
      Grazie di ♥ per i complimenti!
      Buona giornata anche a te, cara Sara :-)

      Elimina
  2. Posso dire solo una cosa davanti questo pane: STUPENDO! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIEEE Tery! Ora l'ho messo via altrimenti continuo a mangiarlo :D

      Elimina
  3. oh mamma che foto....e che pane!!!

    RispondiElimina
  4. wow bellissimo! Ti è proprio lievitato bene. E poi se il pane è fatto con il lievito madre, anche scongelato rimane buono. Come sai, io adoro il lievito madre! Sapore incomparabile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Lillina, ha un sapore differente! Grazie per i complimenti, ce l'ho messa tutta. Ci devo prendere ancora la mano, del resto l'arte bianca ha i suoi tempi.

      Elimina
  5. La pasta madre... che cruccio... sono ormai due o tre anni che ci faccio il pensierino, sono sempre sul punto di mettermici, poi non mi decido mai, temo l'impegno e l'onere della cura...
    Se potessi tenerlo, farei meno pive per prendere un cane, davvero, chissà perchè!
    Poi il fatto che il forno davanti a casa abbia anche il pane fatto con la pasta madre, non stimola certo a mettercisi, ma credimi: è buono, ma non è bello sodo come il tuo, la mollica pare più gonfia e la crosta non è così scura, sigh!
    Mi limito quindi a gustare con gli occhi il tuo bel panino.

    Complimenti per la foto davanti al camino, è bellissima!

    Baci!
    Linda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, anch'io ci ho pensato su parecchio, ed ho anche provato a farlo partire da me. Ora che me l'hanno regalato sono contenta. Mi dispiace solo che vorrei avere più tempo e infornare più spesso.
      Anche se è buonissimo, grazie agli ingredienti usati, avrei voluto una crosta leggermente meno scura, ma ho un forno che va a manetta e non tiene le basse temperature.
      Comunque Linda puoi usare il lievito madre secco:
      http://3.bp.blogspot.com/_kL0WHdFG8Pc/TTa5ofaxqpI/AAAAAAAAAsM/rjUH3n_Sdh4/s1600/18453.jpg
      Lo vendono nei negozi biologici e non ha bisogno di cure. Io lo uso da più di un anno e fa una pizza buonissima, ma ci puoi fare di tutto. Basta seguire le indicazioni. Solo in caso tu iniziassi a fare l'impasto 18/24 ore prima ne basterebbe la metà della dose indicata.
      Grazie per i complimenti :-)

      Elimina
  6. Splendido. Niente di più, la foto fa sentire i profumi...
    Forse te l'ho già detto ma io volendo potrei avere la pasta madre di mia mamma che ce l'ha da diversi anni ma non ho voglia di finire nel tunnel :)
    mia madre fa un pane favoloso e lo prepara anche per me quindi perché impazzire!!!
    PS: complimenti anche per le foto riminesi che ho visto su fb, molto molto belle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina,
      grazieeee! Ma veniamo a noi. Ricordo che l'hai detto in un commento nel tuo blog che tu potresti rimediare la pasta madre. Comunque capisco le tue ragioni. Se la tua mamma fa un pane favoloso come la ciambella della tua nonna perchè non ti fai dare la ricetta e la pubblichi? Naturalmente se non è un problema.

      Elimina
  7. Che bellissimo pane! Complimenti vivissimi! Brava!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rita per l'entusiasmo! Ne ho tenuto da parte un po' per vedere quanto dura. Oggi è il quarto giorno e non è secco.

      Elimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover