martedì 3 maggio 2011

Torta di pere e noci


Tempo fa avevo fatto la torta di mele e mandorle di Cristina Lunardini (chef)... strepitosa! Poi ho voluto provare questa variante perchè ho tantissime noci da finire. Beh! Anche questa è favolosa e l'ho detto alla chef e lei mi ha dato un'altra dritta: appena ci sono le pesche di stagione usare questa base per fare la torta di pesche e pistacchi del Bronte... di solito durante l'estate il forno va in ferie, ma di certo, appena capita una giornata di pioggia, mi metterò all'opera!
Visto che avevo un po' di farina di cocco l'ho aggiunta. Se non ce l'hai o non vuoi metterla aumenta la farina "00" (120 grammi).

Ingredienti:

150 g burro morbido
110 g zucchero a velo
140 g uova
60 g noci tritate finemente
60 g zucchero semolato
i semini di un baccello di vaniglia
scorza  di 1 limone non trattato
1 pizzico di sale
90 g farina “00” setacciata
30 g di farina di cocco
6 g lievito in polvere per dolci
250 - 300 g pasta sfoglia
2-3 pere
Per lucidare:
zucchero a velo o confettura chiara
acqua

Preparazione:

Lava, sbuccia e taglia le pere a ventaglio o fettine sottili. Tienile a bagno in acqua e limone per non farle scurire.
Accendi il forno a 185°/ 190°.
Monta il burro con lo zucchero a velo.
Trita la scorza di limone con lo zucchero semolato.
Unisci le uova una alla volta, e i restanti ingredienti mescolando a mano (il lievito setaccialo con la farina e aggiungili per ultimi).
Versa il composto in una tortiera di 28/30 centimetri, foderata con carta forno e con la pasta sfoglia.
Disponi sopra le pere.
Cuoci per circa 25-30 minuti (la mia ci ha messo 50 minuti).
Intanto fai bollire lo zucchero con un po' di acqua finchè non vela il cucchiaio e diventa trasparente.
Oppure usa una cucchiaiata di confettura chiara, allungata con acqua e scaldata pochi secondi in un pentolino.
Sforna la torta e, ancora calda,  spennella la superficie con lo sciroppo di zucchero o confettura.


26 commenti:

  1. Ma quanto è bella... Brava Barbara.

    RispondiElimina
  2. com'è soffice questa torta ha un aspetto meraviglioso!!!!!

    RispondiElimina
  3. che spettacolo di torta !!!

    RispondiElimina
  4. E' favolosa questa torta, immagino la bontà :p la fetta parla da sola, complimenti davvero! Una splendida giornata, ciaoooo

    RispondiElimina
  5. mama che squisitezza. beata te che riesci a far andare il forno in ferie...io proprio non ci riesco. ma quest'estate credo che fra trasloco & co. tutto andrà un po' in ferie...
    a presto!

    RispondiElimina
  6. Una fetta che sembra appena uscita da una nuvola tanto è soffice e delicata. Tutte varianti perfette quelle elencate, da assaggiare con immenso piacere :)

    Buona giornata cara

    RispondiElimina
  7. Adoro le torte con mele e pere, soprattutto se servite tiepide!
    La prima foto mi piace tantissimo ;-)


    Ciao
    Ceci

    RispondiElimina
  8. Buongiorno a tutte!
    Grazieeee... Sono contenta che vi piaccia!
    Mi chiedo che frutta fresca ci potrebbe star bene con le nocciole e i pinoli (separati).
    Naturalmente ci sta benissimo uno strato (al massimo 1 centimetro) di crema pasticcera o crema al cioccolato per la versione con le pere. Basta metterlo prima di versare il composto.
    Oppure, come dice la chef, accompagnare la torta con una pallina di gelato (fiordilatte o crema)... basta, mi rimetto a lavorare!

    RispondiElimina
  9. Brava! Ho a casa delle noci che aspettavano solo una ricetta nuova....te la rubo. Buona giornata

    RispondiElimina
  10. Che bella, sembra dire: "Mangiami!".
    Un saluto.

    RispondiElimina
  11. Ciao cara,sto organizzando una raccolta,
    è intitolata “L’estate in tavola”
    Quindi come potrai immaginare solo ricette fresche ed estive.
    La raccolta si chiude il 21 Giugno quindi hai tutto il tempo che vuoi per partecipare!!
    Ti aspetto

    RispondiElimina
  12. Ma che bella :) Sa proprio di colazione.. Deve essere morbidissima!

    RispondiElimina
  13. o mamma! questa fettono gigante fa venire volgia di addentarla!! ke buona! ciao buon w.e.
    ti va di partecipare al mio contest cn questa torta? ti lascio il link:
    http://www.vickyart.it/arte-in-cucina/2011/04/18/two-gust-is-megl-che-one-il-mio-primo-contest/

    RispondiElimina
  14. Ciao Barbara!!!
    indaffaratissima anche tu, eh? ;)
    Baci al volo e a prestissimo!!!
    ps. se risolvi l'enigma di cosa sta bene con le nocciole, fammelo sapere! Ho un bellissimo nocciolo in giardino, molto produttivo, ma più in là di ciambelle con nocciole e cioccolato non sono mai andata....

    RispondiElimina
  15. Che bella torta....una fetta per noi è rimasta ????....buon fine settimana:-)))

    RispondiElimina
  16. La proverò anche se è un Po elaborata hmm bona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piacciono le pere e le noci insieme ne vale la pena! :)

      Elimina
  17. Ciao Barbara, arrivo per la prima volta sul tuo blog. Mi piace davvero tanto, ci sono un sacco di ricette interessanti e torte golosissime!
    Ho appena infornato la tua torta alle pere e noci e ti volevo chiedere se la posso postare sul mio blog, ovviamente con link al tuo (e ovviamente se la riuscita è bella come la tua!!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica sei molto gentile :)
      Ma certo che puoi pubblicarla! Ci mancherebbe... è una cosa che faccio spesso anch'io: vedo le ricette dalle blogger, le provo e se mi sono piaciute le pubblico citando la fonte.
      Del resto non sono una chef e non mi invento nulla... al massimo interpreto le ricette facendo piccole variazioni.
      Spero che ti piaccia come è piaciuta a noi! :)
      Comunque sia grazie per la fiducia!!!

      Elimina
    2. E' venuta buonissima!!! Io ci ho messo le mandorle tritate al posto delle noci perchè non le avevo in casa...persino mio marito che non mangia MAI le torte con la frutta mi ha detto più volte che era squisita, anzi mi ha chiesto di rifarla al più presto!

      Elimina
    3. Woooow! Sono mooolto contentaaaaa! Anche le mandorle ci stanno benissimo.
      Se vuoi prova la stessa torta, ma con le mele:
      http://spelucchino.blogspot.it/2011/04/torta-di-mele-e-mandorle-di-cristina.html
      è strepitosaaaa!

      Elimina
    4. Proverò anche quella.
      Ora ho infornato il pane e ho seguito le indicazioni per le pieghe e la formatura del tuo pane bianco ai semi, utilizzando però la mia ricetta per la pasta...chissà se mi viene bello alveolato come il tuo!

      Elimina
  18. Ma braaaavaaaa! Premetto che non sono un'esperta.
    Credo che l'alveolatura dipenda anche dall'idratazione dell'impasto. Ad esempio un pane molto idratato è la ciabatta e dovrebbe avere un'alveolatura ariosa. Per sapere da quali fattori dipende bisognerebbe fare una ricerca...

    RispondiElimina
  19. Non è venuto bello come il tuo, forse anche perchè non ho avuto il tempo di lasciarlo lievitare abbastanza, mi serviva per la cena :-( però qualche buco c'è e per me è già un piccolo passo avanti perchè non uso mai il metodo pieghe!!! Eh già...sono un tipo impasta, lievita, forme veloci e inforna...mentre lo so che il pane necessita di tempi lunghi e particolari lavorazioni.
    Ci sto lavorando però...appena faccio progressi ti faccio sapere.
    Ciao

    RispondiElimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover