domenica 1 maggio 2011

Barrette di pasta frolla alle carote ripiene di...



Anna Moroni propose tempo fa i Triangoli alle carote ripieni di marmellata di prugne. Si tratta di una pasta frolla morbida e particolare per via della presenza delle carote.
Per variare, si potrebbe fare una crostata farcita con marmellata, confettura o crema pasticcera, oppure dei biscotti semplici o con l’aggiunta di frutta secca o gocce di cioccolato fondente.
Questa versione è la più veloce, adatta a chi non ha tempo, infatti basta fare un rettangolo, spalmare il ripieno e chiudere i lati.
Se porti i lati lunghi verso il centro, senza sovrapporli, in cottura si aprirà... la cosa può piacere o meno... a me piace che si veda il ripieno.
Con queste dosi ne vengono tante, volendo si possono dimezzare, oppure fare una crostata e, con ciò che resta biscotti, triangoli, ravioli, eccetera. In caso di festicciola o in situazioni dove ci sono tante persone le dosi sono perfette.

Ingredienti:

Per l’impasto:
400 g di farina setacciata
280 g di carote novelle grattugiate e strizzate per togliere l’eccesso di liquido
200 g di zucchero a velo
150 g di burro morbido
scorza grattugiata di arancio non trattato (facoltativo)
1 bustina di lievito chimico
1 uovo
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
marmellata o confettura  a piacere (io fichi)
oppure crema pasticcera solida
Nutella?... Ci sta!

Per dorare:
1 tuorlo miscelato con il latte

Per spolverare:
zucchero a velo


Preparazione:

In un robot da cucina (non usare le lame in acciaio) o in una ciotola grande, impasta il burro, lo zucchero e l’uovo.  Aggiungi le carote, la scorza grattugiata di arancio, il sale e impasta. Setaccia la farina con il lievito e aggiungi all’impasto. Se fai a mano cerca di essere veloce perchè è una pasta frolla. Forma una palla, avvolgi nella pellicola e metti la pasta frolla in frigorifero per almeno 3 ore (più riposa e meglio è. Volendo puoi preparare l’impasto la sera prima).
In una spianatoia metti la carta da forno, dividi l'impasto a metà, con le mani infarinate forma due panetti rettangolari e con il mattarello appiattiscili di 3 millimetri circa. 
Spalma la marmellata fino a 3 centimetri dal bordo. Porta i lati più lunghi verso il centro. Chiudi bene i lati corti.
Pennella con l’uovo e latte (o solo latte) e cuoci a 180° per  30 minuti circa.
Sforna, lascia raffreddare e spolvera con zucchero a velo.
Tagliali a 2 centimetri circa.


Buon 1 maggio a voi!

8 commenti:

  1. Come me la mangerei adesso... credo che la proverò molto presto, grazie Barbara!!!

    RispondiElimina
  2. Anna Moroni non è di certo l'ultima arrivata in cucina....e tu non hai niente da invidiare a lei....perchè sei bravissima! Baci

    RispondiElimina
  3. Bravissima ogni volta rimango incantata di fronte alle tue bontà. Foto golose :)

    RispondiElimina
  4. Barbara ma che meraviglia queste barrette! davvero interesasnte la carota nell'impasto devo provare :-)

    RispondiElimina
  5. Davvero un bel dolcino, oggi ho fatto la crostata, se l'avessi vista prima questa ricetta l'avrei provata, intanto me la segno ;) Grazie, Ciaoooo :X

    RispondiElimina
  6. Molto bella questa crostata insolita, un abbraccio ciao

    RispondiElimina
  7. ciao , non e troppo zucchero nel impasto di pasta frolla ? non e troppo dolce dato che ci stanno anche le carote ? domando perche mio suocero e diabetico quindi i dolce non devono essere troppo dolci

    RispondiElimina
  8. Ciao Ana, certo! Se tuo suocero, come mio padre, è diabetico, questo dolce non va assolutamente bene!!!
    Mio padre, ad esempio, non potrebbe mangiarlo neppure se ci fossero 100 grammi di zucchero.
    In questo dolce non va bene nulla. La farina non è neppure integrale, inoltre c'è il ripieno che è dolce.
    E' meglio se cerchi in internet "dolci per diabetici"... non so, magari uno strudel di mele tipo questo: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/strudel-light-pasta-povera.html

    RispondiElimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover