mercoledì 18 luglio 2012

Yogurt alla soia fatto in casa

Yogurt alla soia con sciroppo d'acero e prugne secche

Visto che il latte vaccino e derivati impediscono l’assimilazione del calcio e ne impoveriscono il corpo (segnalo un articolo, ma volendo la ricerca può essere approfondita) ho deciso di cercare un’alternativa al mio quotidiano yogurt di latte vaccino fatto in casa o acquistato.
Ho provato con il latte di soia arricchito di
calcio visto che a me il sapore piace.
Occhio perché ci sono diverse marche che aggiungono lo zucchero, inoltre la percentuale di soia è variabile. Meglio scegliere un latte di soia non zuccherato (eventualmente addolcisci a tuo piacere).

Ingredienti:
1 litro di latte alla soia biologico 100% vegetale, arricchito di calcio
1 vasetto di yogurt alla soia naturale, non zuccherato, freschissimo
Se vuoi puoi addolcirlo con zucchero di canna grezzo, sciroppo d’acero, o miele d’acacia, o zucchero di canna liquido, malto d'orzo, eccetera.
Utensili:

1 pentola d’acciaio
1  colino
termometro da cucina
Un contenitore di vetro pulito
1 cucchiaino
1 frusta
yogurtiera

Preparazione:
Tieni lo yogurt fuori dal frigo per circa mezz'ora (dipende dalla temperatura).
Scalda il latte a 40° C controllando con il termometro da cucina. Metti lo yogurt, a cui avrai tolto lo strato superficiale con un cucchiaino pulito, in un contenitore. Unisci 3 cucchiai di latte di soia e mescola bene con la frusta, quindi aggiungi altro latte e mescola a lungo. E' importante questa fase per non avere come risultato uno yogurt grumoso e con il siero in superficie.
Versa la miscela nei vasetti in dotazione e metti nella yogurtiera (senza i coperchi).
Al termine* metti in frigorifero e attendi una notte prima di mangiarlo.

*Nelle istruzioni per l'uso c'è scritto che per ottenere un ottimo yogurt sono necessarie 6-8 ore, ma io dopo 4 ore (partendo da un composto già tiepido) ho provato a rimuovere il coperchio della yogurtiera stando attenta a non far cadere l'acqua di condensa nello yogurt. Mi è sembrato bello cremoso, quindi ho chiuso i vasetti e li ho messi in frigorifero (4°C).
Ho atteso una notte, poi ho aggiunto un po' di sciroppo d’acero.

Prima di mangiarlo puoi aggiungere frutta fresca o secca, cereali, cioccolato fondente tritato. Ad esempio io ho mescolato un paio di prugne secche tagliate.

10 commenti:

  1. Ottimo, da provare! Ho quel latte a casa, quello con il calcio... Da provare! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Terry!
      Se hai il latte di soia probabilmente ti piace il suo sapore particolare.
      Se non fosse così puoi camuffarlo aggiungendo altri ingredienti o semplicemente per provare diversi gusti. In fondo puoi trattarlo come un normale yogurt.
      Grazie! :o)

      Elimina
  2. Anche io bevo questo tipo di latte, alternato a quello di riso. Proverò a rifare il tuo yogurt, mi piace assai! Brava :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosalba! E' anche merito di Sara che mi ha fatto conoscere questa cosa dei latticini.

      Elimina
  3. Sono giorni che sto pensanso di farlo a casa, ultimamente sto imparando ad amare questo latte, a Vito non piace, ma a mia nipote si, quindi prima che va via, cercherò di cimentarmi in questa preparazione.
    Grazie Barbara, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, anche Maurizio non ne va matto. Con lo yogurt alla soia camuffato con la frutta e cereali è andata meglio.
      Credo che imparerò a farmi anche il latte di soia, a questo punto.
      Buona giornata a te, a vito e alla tua nipotina!

      Elimina
    2. Daiii, anche io me lo volevo fare, mi ero documentata su come fare e voglio vedere se ne vale la pena, visto che sono la sola a berlo, intanto stasera provo con lo yogurt.
      Grazie Barbara!

      Elimina
    3. Del resto non costa poco e visto che non è difficile vale la pena tentare di produrcelo da sole.
      Buona serata Sara!

      Elimina
  4. Che bontà,non ho mai provato a farlo a casa,per cui grazie per averlo condiviso,appena posso lo proverò sicuramente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annarè, con una yogutiera si può fare. Più o meno denso dipende da quante ore lo tieni al calduccio, di conseguenza è più o meno acido.

      Elimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover