mercoledì 25 aprile 2012

Semifreddo alle fragole


Ma che bella giornata finalmente! E' la Festa della liberazione e anche il cielo ci sorride!
Per l'occasione, un buon semifreddo alle fragole con granella di pistacchi, ci vuole proprio.
Mi ha fatto venir voglia di prepararlo Cristina Lunardini. La ricetta si trova su Alice cucina di maggio. Ho solo aumentato le fragole perchè ne sono golosa!

Ingredienti per 8 persone

 Meringa italiana:
100 g di zucchero semolato
25-30 g di acqua
65 g di albume
25 g di zucchero semolato
termometro da cucina

Preparazione:
In una casseruola metti l’acqua e 100 grammi di zucchero e portalo a 120/121° (ci vogliono circa 10 minuti). Intanto metti in una ciotola capiente (o nella bacinella della planetaria) l’albume con 25 grammi di zucchero e inizia a montare a velocità minima con la frusta elettrica. Quando lo zucchero è cotto (120/121°) versalo a filo negli albumi montati (se usi la planetaria versalo sul bordo della bacinella altrimenti la frusta farà schizzare lo zucchero nella bacinella e non nell’albume montato).
Continua a montare aumentando la velocità, fino a quando avrai ottenuto una schiuma stabile e, in questo caso, non fino a raffreddamento (suggerimento di Montersino). Con la planetaria ci vogliono circa 2 minuti.
Mettila in freezer (se non ti serve subito si conserva a lungo; la dose di zucchero non la congelerà).

Purea di fragole per il semifreddo:
250 di fragole (piccole o medie)
25 g di zucchero
(dipende dalla dolcezza delle fragole)
1 bacello di vaniglia

Preparazione:
Lava molto bene le fragole, quindi togli  il picciolo. Metti in una casseruola 1 cucchiaio di acqua e lo zucchero. Porta a ebollizione, togli dal fuoco aggiungi le fragole, i semi di vaniglia e frulla con un mixer a immersione. Metti in una ciotola di vetro, copri e lascia raffreddare in frigorifero.

Panna montata:
500 g di panna liquida fresca
1 cucchiaio di zucchero

Preparazione:
Monta la panna (che sia stabile, ma senza esagerare).

Preparazione del semifreddo:
In una ciotola capiente metti la meringa italiana. Con una frusta mescolala delicatamente.
Aggiungi delicatamente la purea di fragole mescolando dal basso verso l’alto.
Unisci delicatamente il composto meringa italiana-purea di fragole alla panna e mescola dal basso verso l’alto per evitare di smontare il composto. Versa il composto in uno stampo o stampini monodose e metti in freezer per almeno 4 o 5 ore.

Finitura del dolce:
Salsa di fragole a crudo:
500 g di fragole (meglio se sono piccole o medie)
75 g di zucchero circa (dipende dalla dolcezza delle fragole)
acqua q.b.
granella di pistacchi
panna montata leggermente zuccherata (facoltativa)

Preparazione:
In un pentolino fai sciogliere lo zucchero con 2 cucchiai di acqua. Lascia raffreddare lo sciroppo.
Lava molto bene le fragole, quindi togli  il picciolo. Frulla le fragole insieme allo sciroppo. Setaccia la salsa per ottenere una texture senza semini. Non si conserva a lungo, quindi è meglio farla poco prima di servire il semifreddo.
Nel piattino versa la salsa di fragole, sforma il semifreddo, cospargi la granella di pistacchi e una fragola. Se vuoi potresti rifinire meglio la base del dessert con piccoli ciuffi di panna montata usando un beccuccio a stella.

16 commenti:

  1. Grazie Memole :-) Buona festa a te!

    RispondiElimina
  2. con un semifreddo così credo che le parole non servano...buon proseguimento di giornata festiva! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia! La giornata di festa è finita, ma un po' di sorbetto è rimasto... mi sacrificherò!

      Elimina
  3. Seguo il sentiero rosso... ed arrivo dritta alla magnifica cupoletta :-)

    Buon 25 aprile cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La versione che abbiamo mangiato noi era "sorbetto affogato alla fragola", sembrava un'isola :D

      Buona serata cara Letizia!

      Elimina
  4. Elegantissimo, davvero e mooooolto goloso :-D

    RispondiElimina
  5. Io parto dalla vetta e proseguo senza lasciare traccia del sentiero rosso ;-)
    Sono giorni che che ho nella testa un dolcino fresco come questo... devo rimediare al più presto! Buongiorno per tutto il giorno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh!
      Saraaaaa! Per me si potrebbe usare anche la ricotta per diminuire la panna... da studiare!
      Buona serata ;-)

      Elimina
  6. Come hai fatto ad indovinare? Adesso mi leggi anche nel pensiero... ne ho uno nel nuovo libro light... presto lo proverò! Buona notte Barbara ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naaaa! Per me sei la "Paladina" della cucina sana e, quando è possibile, ipocalorica. Quindi, visto che ce l'hai nella lista dei desideri, ho pensato che troverai certamente la variante perfetta usando la ricotta.
      Questo è stato il mio primo semifreddo con meringa italiana, quindi ho seguito la ricetta, anche se ho raddoppiato la frutta rischiando la cristalizzazione. Volevo assaggiarlo così come dev'essere: con la panna per poi farlo con la ricotta (tutta o in parte) per sentire com'è. Devo trovare dolci al cucchiaio per l'estate, che siano freddi come il sorbetto e più leggeri del gelato.

      Elimina
  7. Ciao Barbara, che piacere aver scoperto il tuo blog, che seguirò con interesse, visto che ci sono delle belle ricette!! un bacione, Olga

    RispondiElimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover