venerdì 20 aprile 2012

Panini Laugenbrot


Li ho visti da Anice & Cannella e me ne sono innamorata.  Non ho il lievito di birra, quindi ho usato la stessa quantità di lievito madre  secco. Ho usato farine differenti e il malto d'orzo al posto dello zucchero.
Il burro lo uso poco per abitudine, ma se è necessario do la caccia al migliore! Per quanto mi riguarda da centrifuga che contiene meno grassi saturi di quello da affioramento ed è più buono. Se non vuoi usare il burro puoi usare l’Olio E.V.O.
Non mi piace il bicarbonato e temevo che mettendo 8 cucchiaini ne avrei sentito il sapore. Ne ho messi 5. Mentre i panini erano in forno ho tenuto le dita incrociate perché temevo che non si colorissero… è andata bene!
Se può esserti utile ho inserito un video. E' la ricetta per fare i panini al latte, ma mostra anche come formare le palline che va bene anche per questi panini.

Ingredienti:

300 g di farina tipo 1 macinata a pietra (oppure "0")
200 g di farina tipo 2 macinata a pietra (Oppure "00")
15 g di lievito madre secco (o lievito di birra sciolto nell'acqua con il malto o lo zucchero)
270 g di acqua (io un po’ di più)
1 cucchiaino e 1/2 di malto d’orzo (oppure zucchero)
30 g di burro di centrifuga morbido (o 25 g di olio E.V.O.)
10 g di sale
 sale grosso, semi di papavero, cumino o di sesamo (facoltativi)

per la soluzione al bicarbonato

1 litro di acqua
5 cucchiaini di bicarbonato di sodio
2 cucchiaini di sale (io 1 cucchiaino)

Preparazione:

Setaccia le farine e miscelale. Sciogli il malto nell’acqua.
In una ciotola grande metti in un angolo l’acqua e il lievito, mescola con poca farina a forma una pappetta. Copri il tutto con la farina rimasta. Lascia riposare per 30 minuti circa; dopo il riposo inizia ad impastarlo, o a mano, o nell'impastatrice. Aggiungi anche il burro a pezzetti (o l’olio) e il sale. Impasta per circa 20 minuti.  L'impasto è piuttosto morbido, ma non aggiungere altra farina.
Fai un palla e mettila a riposare in una ciotola coperta fino al raddoppio.
Una volta lievitato, dividi l'impasto in 24 pezzi di circa 35 grammi e forma le palline* da far riposare sulla spianatoia per circa 10 minuti (la prossima volta io li lascerò riposare 30 minuti).
Porta ad ebollizione l'acqua col sale e il bicarbonato.
Immergi pochi panini alla volta, 4 o 5, scolali dopo 30 secondi, e man mano appoggiali sulla placca del forno coperta di carta forno. Spolvera subito con sale grosso (io poco), semi di sesamo, cumino o papavero, e accendere il forno a circa 210°.
Appena raggiunge la temperatura, pratica dei tagli in superficie usando una lametta da barba o un coltello molto affilato e cuoci per circa 20 minuti, o fino a cottura completa.

Note: Sara mi ha gentilmente inviato la ricetta originale che si chiama Pagnotte Laugen
( si trova nel libro Il pane delle dolomiti).
- Ci sono 25 grammi di lievito, ma io preferisco metterne di meno e allungare i tempi di lievitazione.
-
Fa le palline, le immerge subito nella soluzione di acqua, bicarbonato e sale, poi le cosparge di cumino e sale grosso (io poco), fa i tagli e li lascia lievitare 20 minuti.
La prossima volta anch'io farò come l'autore, magari è più facile praticare i tagli perchè la superficie si era asciugata un po' e non è stato facile. Inoltre aumenterò il tempo del riposo. Almeno 30 minuti e non 10 minuti, visto che metto meno lievito.
- Nella ricetta originale le dosi della soluzione sono esattamente:
1/2 litro di acqua, 4 cucchiaini di bicarbonato, 1 cucchiaino di sale.
In tal caso è meglio usare una casseruola piccola e immergere 2-3 palline alla volta. Usando la dose doppia si può usare una casseruola più larga e immergene di più.
In un litro di acqua io ho messo comunque 1 cucchiaino di sale perchè per il mio gusto 2 sono troppi.
- Consiglia di lasciare le pagnotte per 30 minuti nel freezer (Sara mi ha detto che probabilmente li mette dopo la lievitazione) per fare in modo che la soluzione di bicarbonato non penetri troppo. Probabilmente può essere utile in caso si mettano 4 cucchiaini di bicarbonato su 1/2 litro di acqua. Ma se metti 5 cucchiaini di bicarbonato su 1 litro di acqua non è necessario perchè non si sente.

* Come formare le palline (inizio dal 3:30 minuto):

17 commenti:

  1. Avevo provato a farli ma non mi sono venuti... i tuoi sono perfetti! E comunque grazie per il video, adesso per fare i panini non posso sbagliare, molto ma molto utile. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina :-)
      Cos'era successo? Io ho avuto qualche difficoltà nel taglio. Ho usato la lametta. Nei panini, dopo la cottura si era creato uno spessore di un paio di millimetri "duro". Per praticare tagli netti non è stato facile. Se li rifaccio provo ad usare lo spelucchino di ceramica che è molto affilato.

      Elimina
  2. sono bellissimi! li ho in lista perché mi piacciono tanto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero! Sono trooooppooo carini... a tutti noi hanno fatto "tenerezza".

      Elimina
  3. Sai ce li ho da un bel pò di tempo in lista tra le cose da fare? La ricetta originale è presa dal libro "Il pane delle Dolomiti" di Richard Ploner. Li ho anche mangiati quando sono andata in Trentino... attraggono molto anche per la particolare immersione... sono bellissimi!
    Sei stata bravissima Barbarella! Una spendida giornata di sole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Saraaaa! Grazie .-)
      Ma lo sai che dopo averli visti sono andata in libreria? Non c'era, ma arriverà la prossima settimana. Volevo vedere la ricetta originale, perchè sembra che non sia riportata tale e quale.
      Il sole per ora c'è... spero che non arrivino anche le nuvole!
      Buona giornata anche a te!

      Elimina
    2. Così quando ti arriverà il libro, ti vedremo spesso con le mani in pasta... eheheh!
      Qui il cielo si sta schiarendo, ma fa ancora freddo!
      Buona passeggiata!

      Elimina
    3. Noooo! Devo assolutamente rallentare. Appena la temperatura si alza col cavolo che sto in cucina tanto tempo!
      Grazie Sara :-)

      Elimina
  4. ma sono bellissimi! me li salvo!

    RispondiElimina
  5. che delizia di ricetta, proprio di quelle che piacciono a me! segno la ricetta! complimenti, un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono mini-panini simpatici... grazie Claudia :-)

      Elimina
  6. Che belli questi panini, me ne sono innamorata anche io, complimenti per il video, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. Che delizia !!! Adoro il pane e questi panini sono stupendi...perfetti ed invitanti !!

    RispondiElimina
  8. Anche io li ho fatti molto tempo fa e sono davvero carini, oltre ad essere buoni.
    Ti sono venuti perfetti

    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  9. incredibile barbara proprio ieri ho copiato immagina su un biglietto da visita ^.^ questa ricetta che ho letto su un giornale di cucina di una mia amica.sono favolosi devo farli assolutamente .bellissimi .
    p.s. barbara ti ringrazio di aver provato la mia pizza spero di rifare un post decente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si! sono veramente graziosi, poi tu che sei bravissima con i lievitati avrai grande soddisfazione.
      Grazie a te per aver pubblicato la ricetta della pizza al piatto! ;o)

      Elimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover