giovedì 8 marzo 2012

Gialletti senza glutine all'olio


 
Per questi biscotti mi sono ispirata alla ricetta pubblicata da Cristina Lunardini. In romagnolo si chiamano Piadòt e si tratta di una specialità romagnola (io non lo sapevo). Immagino che ci fosse lo strutto e meno ingredienti (ad esempio i pinoli e l'uvetta).
In realtà si tratta di una rivisitazione, adatta alle persone intolleranti al glutine. Visto che c'ero ho sostituito il burro con l'olio, anzi più di uno visto che mescolo l'olio E.V.O. con l'olio di riso. Da quando Sara mi ha ha fatto scoprire la frolla e i biscotti all'olio mi è difficile usare il burro e non per motivi di salute, ma perchè mi piacciono di più. Inoltre mi diverte moltissimo fare una specie di maionese per rendere gli oli cremosi.
Ho usato lo zucchero di canna, però quello chiaro.
Sono buonissimi!


Ingredienti per 2 teglie grandi


450 g di farina di mais Fioretto
200 g di farina di riso
2 uova medie biologiche temperatura ambiente
70 g di olio E.V.O delicato temperatura ambiente
70 g di olio di riso temperatura ambiente
200 g di zucchero di canna o semolato
semi di una bacca di vaniglia
scorza grattugiata di un limone
Il succo di ½ limone
1 pizzico di sale
½ cucchiaino raso di lievito chimico
100 g di pinoli
100 g di uvetta

Preparazione:


Lava bene l’uvetta. Tienila a bagno per 10 minuti. Scolala e asciugala.
In un contenitore alto e stretto metti le uova. Aziona il minipimer e aggiungi a filo olio E.V.O. e olio di riso.
In una ciotola grande miscela le farine con il lievito chimico e il sale. La vaniglia, tagliala a metà e con la punta del coltello raschiane l'interno in modo da estrarne i semi e mescolali allo zucchero. Unisci tutti gli ingredienti alla miscela di farine (i pinoli e l’uvetta all’ultimo minuto).  Impasta il tempo necessario per rendere il tutto malleabile.
Accendi il forno a 170°.
Forma delle palline da 30 grammi circa. Schiacciale bene.
Adagiale nella teglia con carta da forno e cuoci per circa 15-20 minuti.
Note:
- con l''olio E.V.O. delicato si evita di doverlo tagliare con l'olio di riso. Indico quello a marchio Conad, ma solo perchè l'ho provato e si trova un po' ovunque.
- se l'impasto non si amalgama bene aggiungi un po' d'acqua.


19 commenti:

  1. Belli e sicuramente buonissimi! E si, il burro si può sostituire quasi in tutte le preparazioni... sono contenta che ti abbia contagiato, ci si guadagna in gusto e salute. Grazie Barbara! Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, sono molto buoni! Hanno la consistenta di una frolla morbida. Penso che anche questi siano adatti a tante varianti. Ad esempio la farina di mandorle al posto della farina di riso.Cioccolato fondente e scorza di arancia al posto del limone. Frutta secca differente. Va beh, sarebbero gialletti solo per il colore, ma in fondo la ricetta tradizionale l'ho già stravolta.

      Elimina
  2. Davvero interessanti e le fato non lascia scampo! Urge mettere le mani in pasta velocemente :)

    buona giornata cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Letizia! Grazie :-)
      Io invece esco di casa altrimenti sono i biscotti a non avere scampo!
      Buona giornata a te!

      Elimina
  3. Devo sicuramente provare a farli, sembrano proprio gustosi gustosi! E poi facili e veloci, il che non guasta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lillina! Si, sono molto buoni...naturalmente l'uvetta puoi non metterla. Ci si può divertire a fare varianti anche con questi.

      Elimina
  4. bellissima ricetta...brava!!!!!la foto mi fa venir voglia di addentare il monitor :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra! Grazieeeeeee! Sei molto carina ;-)

      Elimina
  5. Ciao Barbara....sto già impastando!!!la frolla all'olio non l'avevo mai provata!! e proverò di sicuro i tuoi biscottini!!
    ps:la foto è fantastica. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti dovesse piacere la frolla all'olio non ti far scappare la crostata:
      http://spelucchino.blogspot.com/2012/02/crostata-senza-burro-di-sara-con.html
      Per quanto mi riguarda è molto più buona di quella con il burro, e ti assicuro che non lo dico perchè cerco di evitare i grassi animali.
      Grazie per il complimento! :-)

      Elimina
  6. questi biscotti li ho fatti un sacco di volte, ma non gli ho mai fatto le foto :-( ho usato anche lo zucchero di canna grezzo (dulcita) e sono ottimi comunque! il mio ragazzo li adora :)!!!!! qualche volta non avendo pinoli ed uvetta ho sostituito con mirtilli rossi secchi e nocciole. ottimi comunque. inoltre il tuo metodo di frullare con il minipimer l'uovo e l'olio l'ho usato in altre ricette di biscotti che prevedevano il burro ed è una valida alternativa...
    quindi mi sentivo in dovere di ringraziarti :-) un'ottima ricetta e ricca di spunti per altre varianti!
    Grazie :-)!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice... ma grazieee! :)
      La maionese (olio-uovo) al posto del burro la adoro e la uso spesso anche io ... anzi sempre! A meno che il burro non sia un ingrediente fondamentale per il dolce.
      E'un metodo che ho imparato da Sara (Di pasta impasta)
      Ora ho anche trovato un olio E.V.O. delicato (marchio conad) e non c'è bisogno di tagliarlo con l'olio di riso.
      Giusto! Si può mettere altra frutta secca, anche datteri fichi secchi, pistacchi, noci, mandorle... ma anche nulla.

      Elimina
  7. dovrò provare anche la pasta frolla classica con il metodo della "maionese" sono proprio curiosa :) mi piace molto il tuo blog e l'attenzione che poni anche alla salute, magiare e volersi bene, una bellissima visione della cucina :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice! Anche in questo caso è tutta "colpa" di Sara, non ero attenta prima di conoscerla. Per me la sua frolla all'olio è favolosa! Provala se ti piacciono le crostate e compagnia bella... il tuo cuore sarà contento! :)

      Elimina
    2. forse forse la proverò domani quella frolla :) adesso la cerco :) ti farò sapere :)

      Elimina
    3. La crostata con la frolla all'olio è qui:
      http://spelucchino.blogspot.it/2012/02/crostata-senza-burro-di-sara-con.html
      Che coraggio accendere il forno con questo caldo... forse hai l'aria condizionata!?

      Elimina
  8. tu hai mai provato a fare una cottura "a nudo" di quella frolla, e poi farcirla con della crema pasticcera?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, tuttavia non credo che abbia problemi è come la frolla al burro.
      C'è chi l'emulsione tipo maionese la fa riposare 2 ore in frigorifero, o 20 minuti in freezer e la frolla la prepara il giorno prima.

      Elimina
  9. grazie per le indicazioni :) proverò :)
    non ho l'aria condizionata però non posso fare a meno di accendere il forno :D poi la casa è grande, se qualcuno si lamenta...cambia stanza :P

    RispondiElimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover