venerdì 19 novembre 2010

Brutti e buoni classici e al cioccolato



A Rimini  il 21 novembre, in Piazza Cavour, c'è  la Festa del pane, dell’olio e del vino. Di certo tornerò a casa con una bella pagnotta e non so cos'altro... mi conosco ;o).
Mentre dal   26 al 28 novembre, in Piazza Tre Martiri, c'è Ciocco Rimini, un appuntamento con la dolcezza, e l’arte legata alla passione dei maestri cioccolatai. Ci sono andata anche l'anno scorso... è stato difficile non portarmi a casa di tutto e di più. Mi sono limitata ad una borsa di cioccolatini, blocchi di cioccolato di tutti i tipi e delizie varie. Da perderci la testa!
Ma veniamo a noi.
Riguardo ai Brutti e buoni ci sono tante varianti. Alle nocciole, alle mandorle. Alle nocciole e mandorle come quelli di Gavirate ma anche con i pistacchi, le noci... e non credo proprio che facciano schifo. Infine c'è la versione al cacao.
Allora, visto che ho le nocciole, le mandorle e il cacao amaro li ho fatti "classici" e al cioccolato, per non far torto a nessuno.


Ingredienti:

200 g di nocciole
200 g di mandorle spellate
300 g di zucchero a velo vanigliato
3 albumi di uova medie
2 cucchiai di cacao amaro
Cannella

Preparazione:

Tosta le nocciole e le mandorle in forno per circa 10 minuti a 180° (oppure in una padella antiaderente).
Monta le chiare non troppo a neve con 2 cucchiai di zucchero.
Trita grossolanamente le nocciole e le mandorle con dello zucchero usando un mixer a velocità bassa ed a intermittenza.
In un recipiente incorpora al trito di nocciole e di mandorle, lo zucchero a velo rimasto e le chiare montate.
Mescola delicatamente dall’alto verso il basso.
Dividi il composto a metà e versa a pioggia da un setaccio il cacao e la cannella. Con una spatola o un cucchiaio di legno mescola il composto dal basso verso l'alto per non smontarlo. Forma dei piccoli mucchietti da disporre in una teglia che avrai ricoperto con carta da forno, lasciando tra un dolcetto e l’altro più di un centimetro.
Cuoci nel forno preriscaldato alla temperatura di 170°per circa 10 - 15 minuti, fino a quando la superficie dei biscotti acquista un colore ambrato.


• Aggiornamento 6 dicembre 2010
Ho visto che Laura Ravaioli dopo aver unito tutti gli ingredienti li mette a cuocere in un tegame, la prossima volta lo faccio anch'io per vedere la differenza... ecco il video:

14 commenti:

  1. i tovaglioli dove stanno? allora io vado eh, mi servo da sola :D

    :*

    RispondiElimina
  2. Cosa sono i tovaglioli? :o)
    Buttati a capofitto che dureranno ancora per poco... sono ancora tiepidi :o)

    RispondiElimina
  3. Buoni questi biscotti...e complimenti per le foto.

    RispondiElimina
  4. i tovaglioli... sì... sai quei pezzi di carta che ci sono a tavola? :D lassa sta', è stata una mia battuta geniale... che ovviamente ho capito solo io :D

    sai quando nei buffet, ti munisci di tovagliolino e vai all'attacco di un bigné, un diplomatico, o qualche altro pasticcino? :D ecco, volevo dare quest'idea :D spero di essermi spiegata ora :)

    buona serata :)

    RispondiElimina
  5. Grazie Letizia!
    Sei molto carina :0)

    RispondiElimina
  6. No... non ne so nulla di certi pezzi di carta...ho una certa età io! ;o) Nei buffet prendo le cose con le mani e se mi sporco le dita me le lecco. Voi siete una generazione di spreconi! :o)))

    Non so se accade in altre parti, ma qua, da un po' di tempo, non mettono più i dolci secchi tipo etruschi, o grissini, eccetera... nel sacchetto, ma fanno il cartoccio per mangiare il strada.

    RispondiElimina
  7. che carini questi dolcetti! ottimi anche per usare gli albumi :)

    ti capisco per il fatto di portare a casa un sacco di cose quando ci sono queste fiere gastronimiche...infatti ieri vicino a dove abito c'era la choco fest :-Q_____

    RispondiElimina
  8. E' vero Alice... questi ed altri dolcetti che ho fatto in passato sono utili per usare gli albumi e sono anche buoni.
    Non sono andata alla festa del pane, olio e vino perchè pioveva, ma mi rifarò con CioccoRimini... durerà tre giorni, non può sempre piovere! :o)

    RispondiElimina
  9. Barbarina cara, ho fatto i brutti ma buoni!! non sono venuti bellini come i tuoi ma sono buonissimi!!
    li ho fatti per regalarli ai miei ex colleghi di lavoro e grazie a te farò un figurone! buona settimana.
    Mirka

    RispondiElimina
  10. Grazie Sdaura Mirka :o)
    Più bruttini sono e meglio è!
    Ti sono venuti più bitorzoluti o lisci?
    Nel primo caso la granella di nocciole e mandorle è più grossa, nel secondo caso più fine... ma il sapore non cambia.

    RispondiElimina
  11. credo di aver fatto i mucchietti troppo grossi, e, l'impasto di quelli al cioccolato era diventato un po' "solido" ma, Barbara, sono ottimi e io sono molto soddisfatta!! Sto cercando di confezionare dei sacchettini di carta da pacco per la consegna del regalo.
    bye

    RispondiElimina
  12. Sai che mi hai fatto venire un'idea Mirka? Di solito, nella versione al cioccolato si mette il cacao in polvere, ma la prossima volta voglio provare con il cioccolato fondente fuso che è anche più buono!
    Buon lavoro :o)

    RispondiElimina
  13. Saranno pure brutti, ma quanto sono buoniiiii...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi non sono neppure tanto brutti ;)

      Elimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover