sabato 27 novembre 2010

Le fruste elettriche come la planetaria!

C'è una verità elementare,
la cui ignoranza uccide innumerevoli idee e splendidi piani:
nel momento in cui uno si impegna a fondo
anche la provvidenza allora si muove.
Infinite cose accadono per aiutarlo,
...
cose che altrimenti mai sarebbero avvenute...
Qualunque cosa tu voglia fare,
o sognare di poter fare, incominciala.
L'audacia ha in sè genio, potere, magia.
Incomincia adesso.                                                                    
                                        [Johann Wolfgang von Goethe]

Ciò che è scritto qui sopra, che ricorda il proverbio "Aiutati che il ciel t'aiuta"  accade  tante volte nella mia vita. Spesso desidero veramente di raggiungere un obiettivo, piccolo o grande che sia,  ma non so come fare. Tuttavia inizio e... dopo poco tempo arriva l'aiuto, oppure trovo il modo per farcela, oppure...
Naturalmente non è il caso che mi metta a raccontare dei miei grandi desideri realizzati, ma ho un piccolissimo esempio accaduto proprio oggi in cucina, quindi attinente.
Ho sempre evitato di fare il Pan di spagna perchè, non avendo la planetaria, non ho mai avuto voglia di stare 20 minuti a montare il composto con le fruste elettriche.
Tuttavia qualche giorno fa ho trovato la ricetta di Luca Montersino
e mi ha incuriosita il fatto di scaldare le uova intere con lo zucchero in una pentola per far incorporare meglio l'aria. Certo, c'è comunque da motare, tuttavia la dritta mi è piaciuta.
Quindi ho iniziato a preparare con impegno questa base tanto antipatica per me.
Ho scaldato le uova con lo zucchero, poi ho passato il composto in un contenitore ed ho iniziato a montare.

Dopo 3 minuti mi ero già stancata, ma ho resistito. Poi ho pensato di mettere dell'acqua calda nel lavandino, sperando di fare ancora prima.
Ho appoggiato il contenitore a bagnomaria, continuando a montare. Il filo delle fruste elettriche era teso. Cercando di spostare lo scolaposate che stava per cadere ho lasciato (non so perchè... la provvidenza?) le fruste e.... l'elettrodomestico stava in piedi da soloooo! Ecco la foto:

Le fruste giravano alla massima velocità... dopo solo 10 minuti il composto era già pronto.
Non solo ho raggiunto lo scopo (diminuire i tempi), ma ho scoperto un modo per non dover tenere le fruste elettriche, tant'è vero che nel frattempo ho fatto altro.


Buona domenica!

2 commenti:

  1. Ciao Barbara, grazie della visita, mi sono guardata i tuoi video, sono veramente interessanti, mi piacerebbe metterli anche nel mio blog, ma sono un pò imbranata con il PC, magari ci proverò quando prenderò più dimestichezza, grazie per il consiglio sui i pinoli sulle tortine, ne farò tesoro... ti auguro una bellissima giornata... a presto!!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie anche a te Sara :o)

    Per caricare i video ho usato un software specifico. Ma è possibile farlo anche dal blog in "Nuovo post". Più tardi inserisco i passaggi cosi puoi provare anche tu. Come dice Goethe "... Qualunque cosa tu voglia fare,
    o sognare di poter fare, incominciala."

    RispondiElimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover