giovedì 30 maggio 2013

Crema spalmabile di cioccolato e mandorle


Ho pensato di farla perchè Maurizio aveva un vasetto di pasta di mandorle senza zucchero e la crema spalmabile alle nocciole è finita. Ho trovato il cioccolato fondente all'arancia; non è necessario che sia della stessa marca... se vuoi puoi usare cioccolato fondente normale e la scorza grattugiata di un arancio non trattato che aggiungerai insieme agli altri ingredienti. Se la coppia cioccolato-arancio non ti piace puoi usare solo cioccolato fondente. Se dovesse essere al 70-72% aumenta lo zucchero di canna o rischi che la crema spalmabile sia troppo amara.
Per evitare di doverla finire in pochi giorni per via del latte ho messo l'acqua e la differenza non si sente. E le calorie? Meno di una famosa crema spalmabile cacao e nocciole con olio di oliva senza zuccheri aggiunti (calorie 456).
Forse questa con le mandorle ha la particolarità di avere anche proprietà che fanno bene, anche se la versione con le nocciole è onestamente più buona!

Ingredienti per due vasetti da 250 grammi
100 grammi = 372 calorie

180 g di mandorle* spellate o pasta di mandorle senza zucchero
120 g di acqua naturale minerale
100 g cioccolato fondente extra 58% all'arancia Mascao con zucchero di canna
80 g di cioccolato fondente al 70% con zucchero di canna
80 - 120 g di zucchero di canna chiaro
semi di bacca vaniglia
15 g di lecitina di soia
1 pizzico di sale rosa dell’Himalaya

Preparazione:

Tosta le mandorle in forno a 180° per 8 minuti circa. Lasciale raffreddare.
Trita finemente le mandorle per almeno 8 minuti, facendolo in più step per non surriscaldare il mini robot da cucina (ogni 2 minuti mi sono fermata ed ho lasciato raffreddare il piccolo Black end Decker).
In un contenitore alto e stretto metti 20 grammi di acqua preso dai 120 grammi e la lecitina di soia, quindi con il mixer a immersione mescola bene fino a farla diventare una pappetta. Fondi il cioccolato tagliato a pezzetti a bagnomaria o con il microonde, insieme a 50 grammi di acqua presa dai 100 grammi rimasti e lo zucchero. Aggiungi alla lecitina di soia tutti gli ingredienti. Trita ed emulsiona a lungo con il mixer a immersione ( fermati per un po' se senti che il mixer si surriscalda) fino ad ottenere una crema praticamente liscia.

*Puoi usare anche le nocciole

7 commenti:

  1. Per quanto io provi e riprovi, non riesco mai ad ottenere delle mandorle tritate finemente. Il mio cutter non è adatto a trasformare in farina la frutta secca...però nella seconda fase, con il mixer a immersione magari posso migliorare il risultato. Vero è che adesso quella spalmata sul monitor sono io!
    Favolosa. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patty, grazie! :D
      Naturalmente non ottengo una pasta di mandorle o nocciole liscia come quella industriale, ma insistendo non è affatto sgradevole.
      Molto utile è il mixer a immersione, ma se proprio vuoi un prodotto liscio potresti anche setacciare la crema.

      Elimina
  2. Arridaglie co' sta cioccolata... ma si, che ci frega della prova costume, tanto non si va al mare :D
    Che delizia che dev'essere con le mandorle... scommetto che è già finita! Grazie per l'idea Barbara ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già... ariecchila! :) Pensa che anche questi 2 vasetti non sono per me.
      Aurelia ha 12 anni e quest'estate le voglio insegnare a leggere le etichette e a scegliere i prodotti migliori; ho già iniziato con le tavolette di cioccolata.
      Intanto le propongo creme spalmabili buone e che contengano ingredienti sani. Questa poi ha 158 calorie in meno della Nutella!!!

      Elimina
  3. Ottima alternativa alla crema di nocciole!!!

    RispondiElimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover