mercoledì 13 giugno 2012

Code di gamberi e peperoni


Ieri sera avevo per cena pesce e verdura.
I peperoni erano già fatti, dovevo solo preparare le code di gamberi. Mentre li pulivo mi son detta  «E se li facessi cuocere con i gamberi visto che c’è tanto sughetto?... Credo proprio che sia un’accoppiata azzeccata!»
Metto nel piatto e inizio a mangiare. Era così buono che mi sono fermata … sono andata a prendere la macchina fotografica. Ho appoggiato il piatto in terrazza, dove c’era ancora un po’ di luce naturale ed ho scattato un paio di foto.
Dopo cena ho fatto qualche ricerca ed ho visto che, quella che per me era una novità, in realtà è molto conosciuta. Crostacei e peperoni a go-go!
Beh, c’è da dire che io, pur avendo quasi 47 anni, ho imparato ad amare le verdure da poco meno di un anno, quindi devo sperimentare tantissimi accostamenti.
Da un lato mi è dispiaciuto non riuscire ad apprezzare le verdure per tanto tempo… i peperoni erano il massimo dello schifo, a pari merito con i finocchi cotti (che ancora non mi piacciono), i cardi alla parmigiana e il radicchio trevigiano grigliato (troppo amaro per il mio gusto!).
Tuttavia c’è anche l’aspetto positivo: ho così tante ricette da provare con le verdure che sono a posto per i prossimi  50 anni!

Ingredienti:

500 g di code di gamberi (se sono surgelati scongelali in frigorifero)
vino bianco secco
2 peperoni rossi
2 peperoni gialli
Olio E.V.O.
4 acciughe sotto sale dissalate e diliscate
2 spicchi di aglio
salvia
paprika dolce
sale (rosa dell’Himalaya o di Cervia)

Preparazione:

Monda i peperoni, eliminando piccioli, semi e membrane interne.
Lavali e tagliali. Scalda (non soffriggere) in una padella antiaderente 3 cucchiai d'olio con 2 spicchi d'aglio, sbucciato e leggermente schiacciato.
Unisci le acciughe, accuratamente dissalate, diliscate e spezzettate. Aggiungi infine i peperoni, mescolali con cura, unisci salvia, paprika e aggiusta di sale (poco). Copri la padella, abbassa la fiamma e cuoci per circa 15 - 20 minuti, controllando ogni tanto la cottura e mescolando.
Elimina lo spicchio d'aglio. Metti i peperoni da parte in un contenitore di vetro o dove preferisci.
 
Pulisci le code di gamberi: stacca la testa ed elimina le zampe. Togli il carapace. Quindi incidi delicatamente il dorso con un coltello ed elimina il budello intestinale. Lavale delicatamente sotto l’acqua.
Nella padella antiaderente metti un filo d’olio, scaldalo. Aggiungi le code di gambero. Falle saltare brevemente. Sfuma con il vino. Aggiusta di sale e aggiungi i peperoni. Fai saltare il tutto lasciando insaporire per 1 minuto e servi subito, preferibilmente su piatti, precedentemente riscaldati, con pane integrale.

Naturalmente puoi trasformare questo secondo in un primo piatto aggiungendo pasta lessata al dente (tagliolini, mafalde, mafaldine, penne...) oppure quinoa o cous-cous lessati, passatelli asciutti...

Nota: Non buttare gli scarti, ma tienili in freezer. Potrai usarli per fare la salsa bisque

10 commenti:

  1. Che cenetta gustosa... sarà una ricetta conosciuta ma io non ho mai fatto gamberi e peperoni, mi hai dato un ottimo spunto... me gusta mucho!
    Buona giornata Barbarella!

    RispondiElimina
  2. Ciao Sara! Allora eravamo in due a non conoscere questa delizia! :D
    Per essere che sono a regime alimentare controllato è stata una gran buona cena!
    Userò qualsiasi tipo di crostaceo, a parte le cicale di mare che mi piacciono senza "contaminazioni" di sapori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma daiii, anche se stiamo a dieta una cenetta così ce la possiamo permettere.
      Gazie Barbara!

      Elimina
    2. Scusa Sara, ma il tuo commento l'ho visto solo ora.
      Certo che possiamo permettercelo... basta limitarsi con il pane, anche se il sughetto dei peperoni istiga a delinquere! :D

      Elimina
  3. Le verdure le faccio spesso, compresi i peperoni, ma mai con i gamberi. Ti ringrazio per questo (ennesimo) stimolo culinario.... da te c'è sempre da imparare :)

    Buona giornata cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma nooo, daaai! Proprio tu che mi hai convertita hai peperoni?
      E' incredibile!
      E' una fortuna per me che tu faccia spesso le verdure, infatti non immagini neppure quante tue ricette ho copiato, stampato e messo nel mio "archivio".
      Sei anche tu, come Sara, Stefania, Marina... una pozzo senza fondo!

      Buona giornata anche a te!

      Elimina
  4. Anch'io non conoscevo questa accoppiata cara Barbara! e da come ne hai parlato non vedo l'ora di provare a rifare questo piatto... devo aspettare ancora qualche settimana, l'orto di mio babbo è indietro e i peperoni non ci sono ancora :) un bacio

    RispondiElimina
  5. Ciao Marinaaaa!
    Sembra la canzone:

    E prima ero solo
    a ballare l'hully gully
    adesso siamo in due
    a ballare l'hully gully
    se prima eravamo in due
    a ballare l'hully gully
    adesso siamo in tre
    a ballare l'hully gully
    se prima eravamo in tre
    a ballare l'hully gully
    adesso siamo in quattro
    a ballare l'hully gully
    se prima eravamo in quattro
    a ballare l'hully gully...

    Si, mi è piaciuto così tanto che ho smesso di mangiare per fare le foto. Non è cosa da me ;o)
    Con i peperoni del tuo babbo sarà ancor più buona la ricetta!

    Baci! :o)

    RispondiElimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover